Autori Vari

Renzo Brollo
classe 1971, vive a Gemona. Dal 2006 scrive seriamente, ma anche per diletto e necessità. Suoi racconti si trovano sparsi in rete e in varie raccolte cartacee. Finalista al Premio Teramo 2007, ha vinto il Premio Lama e Trama nel 2009 e il Premio Narratori della Sera 2015. Ha pubblicato la raccolta “Racconti bigami” e i romanzi “Se ti perdi tuo danno”, “Mio fratello muore meglio” e “Metalmec- canicomio”. Con Bottega Errante ha partecipato al libro “La notte che il Friuli andò giù” con il racconto “L’effetto di una farfalla”.

Pericle Camuffo
ricercatore freelance, si occupa di letteratura italiana del Novecento. Ha pubblicato studi monografici, saggi e articoli su diverse riviste letterarie. Ha dedicato gran parte dei suoi studi all’opera del poeta Biagio Marin e all’elaborazione dei concetti di frontiera e di alterità nella letteratura dell’area giuliana e fiumana. È stato assegnista di ricerca in Letteratura italiana contemporanea all’Università “La Cattolica” di Milano e all’Università di Udine, dove è stato docente a contratto di Comunicazione Interculturale. Ha inoltre pubblicato libri e cronache di viaggio, racconti e il libro-inchiesta United Business of Benetton. Sviluppo insostenibile dal Veneto alla Patagonia. Per Bottega Errante ha scritto il racconto "Giordano" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"

Pierluigi Di Piazza
ha fondato e dirige il Centro di accoglienza e di promozione culturale Ernesto Balducci di Zugliano. Laureato ad honorem “imprenditore di solidarietà” dall’Università di Udine. Tra le sue pubblicazioni: "Questo straordinario Gesù di Nazaret"; "Fuori dal tempio"; "Io credo. Dialogo tra un’atea e un prete (con Margherita Hack)"; "Compagni di strada; Il mio nemico è l’indifferenza, essere cristiani nel tempo del grande esodo". Con Bottega Errante ha scritto il racconto "Friuli fra memoria, presente e futuro" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"

Gian Paolo Gri
già ordinario di Antropologia culturale nell’Università di Udine. Ha svolto ricerche e pubblicato studi nei settori dell’etnologia alpina, dell’antropologia storica, della museografia; dedica particolare attenzione agli aspetti simbolici dei corredi materiali e alle culture di mestiere. Per Bottega Errante ha curato la prefazione di "La notte che il Friuli andò giù".

Maurizio Mattiuzza

poeta e scrittore, vincitore di importanti premi nazionali di poesia, è una delle voci più significative della letteratura friulana contemporanea. Attivo già a fine anni Ottanta con la rivista Usmis, ha pubblicato diverse raccolte e unito i suoi testi alle musiche di Lino Straulino, firmando l’album Tiere nere e altre canzoni. Sempre in bilico tra parole e musica, ha lavorato poi come autore con il cantautore Renzo Stefanutti e la band dei Luna e un Quarto. Al suo attivo conta traduzioni in inglese, sloveno, greco e altre lingue europee e partecipazioni a numerosi festival internazionali. Scrive in lingua italiana, friulana e nel dialetto della Valsugana. Fa parte di Bottega Errante e ha  ha scritto il racconto "Ci bastava un prato" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù" 

Paolo Medeossi
giornalista del Messaggero Veneto, fu tra i primi quella notte a raggiungere i luoghi più colpiti dal terremoto, raccontando poi per mesi (assieme ai colleghi della redazione) il dolore, il coraggio, la tenacia e la dedizione della int. Per Bottega Errante ha scritto il racconto "La forza silenziosa di chi non dubitò di sé" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"

Giada Messetti
cresciuta a Gemona, si è trasferita a Pechino dopo la laurea in cinese presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. È rimasta in Cina sei anni, periodo durante il quale ha scritto per Diario, ha collaborato con gli uffici di corrispondenza della Rai, del Corriere della Sera e di Repubblica e ha lavorato per Rai Sport durante le Olimpiadi del 2008. Da quando è rientrata in Italia, nel 2011, vive a Milano e fa la funambola tra lavori da autrice e redattrice di programmi televisivi e radiofonici (Caterpillar, Ovunque6, Crozza nel paese delle meraviglie, L’infedele, Le invasioni barbariche, L’erba dei vicini). Cura il blog sulla Cina “offichina.com” e la rubrica bisettimanale “Vieni avanti Pechino” a Lateral di Radio Capital. Per Bottega Errante ha scritto il racconto "Il mio terremoto" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"

Silvia Sacher
è nata a San Daniele qualche anno trop- po tardi per ricordare il terremoto, vissuto di riflesso nella mitologia familiare. Ha studiato storia medievale, vissuto tante case e tanti lavori. Le piace ascoltare le persone e la notte sogna molto. Scrive racconti brevi per cercare di dare immagine a entrambi questi mondi. Per Bottega Errante ha scritto il racconto "L'amore profondo" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"

Antonella Sbuelz
docente di Lettere e collaboratrice di riviste culturali, è autrice di raccolte poetiche, saggi critici, racconti e romanzi, fra cui Il nome nudo, Il movimento del volo (Premi Biblioteche di Roma, Predazzo, Caterina Percoto ex equo con Tito Maniacco; Premi Selezione Rhegium Julii e Domenico Rea) e Greta Vidal (Premio Selezione Ultima Frontiera), pubblicato in Inghilterra nel 2013. Alla sua produzione letteraria sono stati assegnati numerosi riconoscimenti. Tra gli ultimi, il Colline di Torino, il Città di Forlì, l’Alberona, l’Alda Merini e il Laurentum.Con Bottega Errante è stata ospite al Laboratorio L’officina delle parole a Udine nel 2015 e ha scritto il racconto "Malta, malte" all'interno di "La notte che il Friuli andò giù".

Renzo Stefanutti
È uno dei maggiori esponenti del cantautorato friulano. Partecipa a concerti, festival, rassegne musicali, ed è attualmente impegnato in una fitta attività live sia come solista sia accompagnando molti poeti in reading letterari.
Con la Bottega Errante suona e canta nelle molte tappe toccate di readings quali: Quasi quasi vado a farmi un giro, Storie di uomini e fiumi, Storie di natura e bellezza.
È stato anche ospite a Scrivimi una canzone. Laboratorio di scrittura creativa di canzoni a Udine nel 2012. Per Bottega Errante ha anche scritto il racconto "King Kong? Dut a puest" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù"