Matteo Oleotto

nasce a Gorizia nel 1977. Nel 2001 si diploma come attore presso la Civica Accademia d'Arte Drammatica "Nico Pepe" di Udine e nel 2005 si è diplomato come regista presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. I suoi cortometraggi “A doppio filo”, “Casinò Paradajz”, “Can Can”, “Stanza 21”, “Passeranno anche stanotte”, “La luna ci guarda”, hanno viaggiato per il mondo riscuotendo premi e menzioni speciali. Ha lavorato inoltre, in qualità di regista, per programmi televisivi e spot commerciali, andati in onda su La7, MTV, RAI3, HISTORY CHANNEL e FOXLIFE. Dopo il fortunato esordio con “Zoran, il mio nipote scemo” (2013), sta sviluppando il suo secondo film e nel tempo libero, si occupa di vino, gestendo la vigna di famiglia, lasciatagli in eredità. Ospite per Bottega Errante all'interno del laboratorio "La bottega del cinema"