Eventi

La lunga notte della taranta

EUGENIO BENNATO PROTAGONISTA DI UDINE ESTATE CON “LA LUNGA NOTTE DELLA TARANTA” GIOVEDì 20 LUGLIO in Corte Morpurgo

Giovedì 20 luglio, alle 18, in Corte Morpurgo a Udine, all’interno del programma di Udine Estate 2017, Bottega Errante (www.bottegaerrante.it) ha organizzato l’incontro (a ingresso libero) “La lunga notte della Taranta” con ospite Eugenio Bennato. Il cantautore e scrittore ripercorrerà le tappe della storia della musica del Sud partendo dal proprio libro “Ninco Nanno deve morire”, in un dialogo con il poeta Maurizio Mattiuzza e il giornalista Paolo Cantarutti. Letture di Carlotta Del Bianco.

Ci sono musiche e parole che più che la volontà dell'autore interpretano il sentire di un popolo intero, e proprio per questo sfuggono di mano al proprio creatore diventando patrimonio comune e assurgendo al livello di veri e propri "canti popolari". "Brigante se more", con la sua storia travagliata, ci insegna che la musica popolare esiste da sempre e per sempre. Le parole "ommo se nasce, brigante se more" le ha scritte Eugenio Bennato, è vero, ma le ha dette Ninco Nanco, le ha urlate il partigiano Johnny, le ha sussurrate Garcia Lorca davanti al plotone d'esecuzione, sono morte sulla lingua di Spartaco alle sorgenti del Sele. Hanno vagato per secoli nell'aria fino a quando un artista le ha messe nero su bianco, ma un minuto dopo erano già pronte a ripartire, e oggi sono cantate da migliaia di giovani briganti moderni.

Eugenio Bennato interpreta l'anima musicale e ribelle del grande Sud. Negli anni Settanta fonda la Nuova Compagnia di Canto Popolare, il primo e più importante gruppo di ricerca etnica della musica popolare dell'Italia meridionale. Nel 1976 fonda con Carlo D'Angiò Musicanova e inizia un'attività autonoma di compositore. A lui si devono decine di colonne sonore per il cinema e il teatro. Nel 1998 dà vita al movimento "Taranta Power" attraverso il quale propone nuove strade di creatività artistica e un modo nuovo d'intendere la musica popolare in Italia. La sua musica è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.


  • 20-07-2017
  • 18:00
  • Udine

A cura di

Maurizio Mattiuzza

poeta e scrittore, vincitore di importanti premi nazionali di poesia, è una delle voci più significative della letteratura friulana contemporanea. Attivo già a fine anni Ottanta con la rivista Usmis, ha pubblicato diverse raccolte e unito i suoi testi alle musiche di Lino Straulino, firmando l’album Tiere nere e altre canzoni. Sempre in bilico tra parole e musica, ha lavorato poi come autore con il cantautore Renzo Stefanutti e la band dei Luna e un Quarto. Al suo attivo conta traduzioni in inglese, sloveno, greco e altre lingue europee e partecipazioni a numerosi festival internazionali. Scrive in lingua italiana, friulana e nel dialetto della Valsugana. Fa parte di Bottega Errante e ha  ha scritto il racconto "Ci bastava un prato" all'interno del libro "La notte che il Friuli andò giù" 



Eugenio Bennato

Eugenio Bennato interpreta l'anima musicale e ribelle del grande Sud. Negli anni Settanta fonda la Nuova Compagnia di Canto Popolare, il primo e più importante gruppo di ricerca etnica della musica popolare dell'Italia meridionale. Nel 1976 fonda con Carlo D'Angiò Musicanova e inizia un'attività autonoma di compositore. A lui si devono decine di colonne sonore per il cinema e il teatro. Nel 1998 dà vita al movimento "Taranta Power" attraverso il quale propone nuove strade di creatività artistica e un modo nuovo d'intendere la musica popolare in Italia. La sua musica è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.


Carlotta Del Bianco

Regista e attrice inizia il suo percorso teatrale nel 1997 con il CSS Teatro Stabile di Innovazione del FVG. Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi sui laboratori teatrali in carcere, ha lavorato con compagnie teatrali a Milano e a Roma e con alcuni maestri come Gigi Dall’Aglio, Rick Cluchey, Mamadou Dioume e Bruno Stori. Fa parte del collettivo artistico SPAZIO A COLORI, che realizza spettacoli e laboratori didattici per bambini e ragazzi delle scuole del FVG. E’ la voce di alcuni dei reading a firma di Bottega Errante.